vittoriani  
 
Celti
romanzi
Sassoni
Vikings
Normanni
Tudors
vittoriani
WW ll
Gran Bretagna romana
Gran Bretagna sassone
Gran Bretagna vichinga
Norman Britain
Tudor Gran Bretagna
Gran Bretagna vittoriana
Seconda guerra mondiale
500 BC
AD 43
450
793
1066
1485
1837
1939
    
Questo sito utilizza i cookie. Vedi il nostro Cookie policy per informazioni
 



   
The Workhouse

 

Prima del 1834, i poveri venivano accuditi comprando cibo e vestiti con il denaro raccolto dai proprietari terrieri e da altre persone benestanti.

La legge sull'emendamento alla legge sui poveri del 1834 assicurava che nessuna persona abile potesse ottenere un povero sollievo a meno che non andasse a vivere in speciali case di lavoro. L'idea era che i poveri fossero aiutati a mantenersi. Dovevano lavorare per il cibo e l'alloggio.

Cosa erano le case di lavoro?

Le case di lavoro erano i luoghi in cui vivevano i poveri che non avevano un lavoro o una casa. Si guadagnavano da vivere facendo lavori nella casa di lavoro.

Anche nelle case di lavoro erano rimasti orfani (bambini senza genitori) e abbandonati, malati fisici e mentali, disabili, anziani e madri non sposate.

The Workhouse, Southwell
The Workhouse, Southwell, Nottinghamshire

Le case di lavoro erano spesso molto grandi ed erano temute dai poveri e dagli anziani.

Una casa di lavoro ha fornito:

  • un posto per vivere
  • un posto dove lavorare e guadagnare soldi
  • assistenza medica gratuita,
  • cibo
  • vestiti
  • istruzione gratuita per i bambini e formazione per un lavoro.

Il personale di una casa di lavoro comprendeva:

  • un maestro
  • una Matrona
  • un ufficiale medico
  • un cappellano
  • un portiere
  • un insegnante di scuola

I laboratori fornivano quasi tutto ciò che era necessario in loco:

  • sala da pranzo per mangiare
  • dormitori per dormire
  • cucina
  • aule scolastiche
  • asili nido,
  • stanze per i malati,
  • una cappella,
  • un mortuario.
  • panetteria
  • lavanderia
  • sarti per confezionare abiti
  • calzolaio
  • orti
  • piccola fattoria

Perché le case di lavoro erano temute dai poveri e dagli anziani?

Il governo, terrorizzato all'idea di incoraggiare i "fannulloni" (i pigri), si è assicurato che la gente temesse il posto di lavoro e facesse di tutto per tenersene fuori.

Come hanno fatto?
Come erano le case di lavoro?

Le donne, i bambini e gli uomini avevano diverse aree di vita e di lavoro nella casa di lavoro, quindi le famiglie furono divise. A peggiorare le cose potrebbero essere puniti anche solo se provassero a parlarsi!

L'istruzione ricevuta dai bambini non includeva le due abilità più importanti, leggere e scrivere, necessarie per ottenere un buon lavoro.

I poveri lo erano fatto per indossare una divisa. Ciò significava che tutti sembravano uguali e tutti fuori sapevano di essere poveri e vivevano in una casa di lavoro.

Entrando nella casa di lavoro, i poveri venivano spogliati e lavati (sotto supervisione).

Il progetto il cibo era insapore ed era lo stesso giorno dopo giorno.

I giovani e gli anziani così come gli uomini e le donne sono stati fatti lavorare duramente, spesso facendo lavori spiacevoli.

I bambini potrebbero anche trovarsi "assunti" (venduti) per lavorare nelle fabbriche o nelle miniere.

Dr Thomas Barnardo e bambini orfani

Il dottor Thomas Barnardo riteneva che le case di lavoro fossero i posti sbagliati per i bambini e così dal 1867 in poi, ha aperto la strada alla creazione di case per bambini adeguate.

 

Maggiori informazioni

Il trattamento dei poveri migliorò dopo la Legge sui poveri del 1834?
www.learningcurve.gov.uk

Regole di una casa di lavoro

Cosa mangiavano nelle case di lavoro?
Menu di cibo da sei diverse case di lavoro

 
distanziatore
     
torna in alto
 
email© Copyright - si prega di leggere
Tutti i materiali di queste pagine sono gratuiti solo per i compiti e per l'uso in classe. Non puoi ridistribuire, vendere o inserire il contenuto di questa pagina qualsiasi altro sito web or blog senza il permesso scritto dell'autore Mandy Barrow.

© Copyright 2021